Il marketing secondo Apple

Conosciamo Apple universalmente come uno dei brand più iconici e di successo al mondo, tanti esperti di marketing e studiosi hanno preso in considerazione di analizzare accuratamente le ragioni di tanto successo del brand.

Sicuramente buona parte del successo è dovuto alla qualità dei materiali e dall’innovazione che Steve Jobs ha portato sul mercato. Ricordiamo che è stato uno dei primi a portare nel mondo una nuova idea che ha contribuito poi all’esplosione del mercato tecnologico e successivamente della .com. Ma ci sono altri motivi?

Mintgreen Minimal Weekly Newsletter Instagram Post

Il successo di Apple: tra innovazione e marketing

Il successo non è da attribuire totalmente all’innovazione tecnologica. (In buona parte sì), ma non totalmente. Studiando il marketing di Apple sicuramente vediamo ben applicati bene i concetti del marketing tradizionale americano, e dell’importanza del posizionamento.

Nel corso degli anni, però, Apple ha creato una storia di successo senza precedenti, trasformandosi da un’azienda quasi fallita negli anni ’90 in una delle più grandi e influenti società al mondo. In questo articolo, esamineremo il marketing di Apple nel corso degli anni e i motivi del suo straordinario successo.

3 momenti che hanno segnato Apple: 
  •  Il Ritorno di Steve Jobs: Sappiamo che il punto di svolta c’è stato al suo ritorno, dopo aver portato innovazione e anche più esperienze acquisite nel corso del tempo. Sicuramente la sua visione, dedizione al design, alla qualità, hanno contribuito a ridefinire il marketing e hanno posto le base per il brand. In quegli anni è stato lanciato il primo IMac, aprendo così le porte a una nuova tecnologia.
  • Il Trionfo dell’iPod: Nel 2001, Apple ha lanciato l’iPod, un dispositivo di riproduzione musicale digitale che ha trasformato l’industria musicale. La campagna di marketing “1,000 Songs in Your Pocket” ha comunicato chiaramente il valore del prodotto, sottolineando la sua capacità di immagazzinare migliaia di canzoni in un dispositivo compatto e alla moda. L’integrazione di iTunes ha creato un ecosistema in cui gli utenti potevano acquistare e organizzare la loro musica in modo semplice.
  • Il Boom dell’iPhone: Nel 2007, Apple ha lanciato l’iPhone, che ha rivoluzionato l’intera industria degli smartphone. La presentazione di Jobs è stata un evento epico, e il messaggio principale era chiaro: il nuovo iPhone combinava un telefono, un lettore musicale e un dispositivo di comunicazione in uno. Il marketing ha enfatizzato la sua intuitività, il suo design elegante e le sue capacità di connessione. Apple ha anche sfruttato abilmente la strategia dell’esclusività. Limitando l’accesso all’iPhone a un unico operatore inizialmente (AT&T negli Stati Uniti), ha creato una crescente domanda e un senso di “status” associato al possesso di un iPhone.

I fattori di marketing:

Una delle chiavi del successo di Apple è stata la creazione di un ecosistema completo. I prodotti Apple funzionano in perfetta sincronia tra loro, incoraggiando gli utenti a rimanere fedeli al marchio. Ad esempio, iPhoto, iTunes e iCloud consentono di gestire facilmente foto, musica e dati su tutti i dispositivi Apple. Questo ha creato un forte legame emotivo tra l’azienda e i suoi clienti.

Il marketing esperienziale

Apple ha anche abbracciato il marketing esperienziale. I suoi negozi al dettaglio sono spazi accoglienti e innovativi, progettati per offrire un’esperienza unica di acquisto. Inoltre, gli eventi di lancio dei prodotti, con le famose “keynote” di Jobs, sono diventati spettacoli mediatici che attirano l’attenzione di milioni di persone in tutto il mondo.

Il design per affascinare

Un altro motivo fondamentale del successo di Apple è il suo impegno per il design di alta qualità. I prodotti Apple sono noti per la loro estetica pulita e attraente, oltre che per la loro facilità d’uso. Questo ha reso i prodotti Apple desiderabili non solo per le loro funzionalità, ma anche come oggetti di design.

ASSISTENZA PERSONALIZZATA 

Se vi è capitato di parlare con un vostro amico che possiede un prodotto Apple, e ha avuto nel corso del tempo un problema, avrete anche sentito la seguente cosa: Io compro Apple perché quando c’è un problema me lo risolvono subito!  

Vi sembra scontato? Eppure non lo è affatto! Nel mercato delle commodities o anche dei brand più specializzati, il post vendita è un aspetto molto trascurato. Spesso, una volta completata la transazione, il cliente viene messo da parte (perché ha fatto quello che doveva), secondo alcuni falsi guru! Beh, non funziona così, almeno nel modo di fare di Apple, ma anche nel nostro (bluxmedia.com).

L’importanza di un’impeccabile supporto al cliente anche dopo la vendita è la chiave della fidelizzazione ed è in quel momento che il cliente giudica il servizio e il vostro rapporto si consolida. Il metodo di marketing appreso dai grandi maestri americani, è tutt’altro che opportunista, ma vuole e punta sulla lifetime value del cliente. Quindi mai trascurare l’assistenza post-vendita – è parte importante del marketing.

Il Posizionamento

Uno dei principali fattori che ha reso Apple grande è il posizionamento strategico. Sicuramente è questo il punto principale di questo articolo. Il posizionamento è la base di ogni grande brand di successo e lo è per tutte le attività di marketing e per la lead generation. Apple è un esempio di come un corretto posizionamento possa differenziale il brand sul mercato e aiutarlo a identificare il target desiderato. E’ proprio questa la chiave strategica.

Le principali aziende concorrenti puntavano ad offrire prodotti simili (cellulari, pc, ecc) a prezzi nettamente più bassi per avvicinarsi a più clienti e probabilmente per penetrare più rapidamente nel mercato. Apple invece ha fatto leva sui punti di forza; quali il design affascinante, l’esperienza coinvolgente, l’assistenza attenta e personalizzata, la possibilità di personalizzazione per proporre al mercato prodotti a un livello di prezzi nettamente superiore. Questo ha fatto si che Apple venisse associata a un brand di alto livello e percepito come di nicchia adatto a persone (povere) o con un reddito medio, ma alto spendenti per la categoria.

COSA CI HA INSEGNATO

Il modo di fare marketing di Apple è un esempio da cui impariamo ogni giorno e mettiamo in pratica nelle nostre attività di PayPerClick e Lead Generation. Riteniamo che questo modo di fare sia il motivo per il quale si inneschino meccanismi psicologici, che vanno aldilà del prodotto, spingendo gli acquirenti a desiderare il prodotto e a fare (sacrifici) per poterlo ottenere: pagamenti dilazionati, attese fuori dai centri commerciali in occasione del black friday ecc. 

Per il brand questa strategia ha portato numerosi benefici. Innanzitutto, alta marginalità, un mercato vasto e meno competitivo (nella nicchia) poiché la guerra dei prezzi viene fatta tra gli altri e inoltre, ha dato la possibilità di poter fare cross selling e upselling facilmente attraverso prodotti correlati e accessori: airpods, carica-batterie-mouse wireless ecc.

La lezione che va portata all’interno di tutte le imprese e del marketing di ogni brand è l’importanza dei dettagli: la cura del cliente, del post-acquisto e soprattutto, come ci insegna il grande esperto e ispiratore del marketing mondiale Abraham: mai dimenticarsi del posizionamento!

hai un progetto? Parliamone!

Andrea Cavallo
Andrea Cavallo

Founder & Marketing Manager at Bluxmedia.com